Le lampade da tavolo di design sono oggetti estremamente versatili, dotate di prestazioni evolute e di un’estetica capace di adattarsi ad ogni contesto domestico. Dall’aspetto scultoreo, decorativo o estremamente minimali e “tecnologiche”, sono caratterizzate da un’illuminazione in grado di creare un’atmosfera intima e discreta ovunque vengano posizionate e di garantire una fonte luminosa non invadente ma concentrata su una zona specifica.

Lampade da tavolo di design

Daniel Loves Objects

Daniel Loves Objects

L’illuminazione della casa nel corso degli anni ha preso sempre di più importanza, non è più vista come un qualcosa di necessario ma una parte integrante dell’arredamento come elemento di design. Le nuove lampade da tavolo sono delle vere e proprie opere d’arte come ci dimostra Daniel Loves Objects, con il suo manichino, completamente snodabile, collocabile in diverse posizioni, può essere inserito in un contesto serio (ufficio) ma anche in una casa magari appoggiata al muro o lasciato “riposare” a terra.

Lampada da tavolo con svuotatasche di Romain Pascal

Le migliori lampada da tavolo: Cradle

Le migliori lampada da tavolo di design: Cradle

La lampada da tavolo di design Cradle è stata ideata e realizzata da Romain Pascal. Un designer francese con sede a Londra. La lampada sarà presentata alla Paris Design Week 2012. La base è realizzata in cemento ed è una lampada progettata per archiviare oggetti personali. La lampada può essere posizionata verso il basso per illuminare lo svuotatasche oppure dirigere la fonte di luce dove si vuole come una lampada portatile. Funzionale e moderna, non vediamo l’ora di vederlo a Parigi Design Week!

Lampade da terra e da tavolo Edda

Le migliori lampade da tavolo: Edda

Le migliori lampade da tavolo: Edda

Il designer tedesco Daniel Becker ha progettato queste meravigliose lampade colorate sia da tavolo che da terra. Questa linea di lampade si chiama Edda e si sposano perfettamente con un angolo ufficio in casa.

Lampade da tavolo come sculture di sale

Le migliori lampade da tavolo: Shio

Le migliori lampade da tavolo di design: Shio

Tutto è nato da un’idea che sembrava impossibile da realizzare per Daniel MacDonald, invece grazie al famoso sito di Kickstarter, in cui puoi chiedere di essere finanziato dagli stessi utenti registrati al sito, è diventato realtà. Il mese scorso l’idea è diventata una società con sede a Seattle che produce una linea di lampade da tavolo e da terra come sculture fatte dal sale. Ispirato dalle forme che si trovano a Yellowstone.

Il nome di questa linea di lampade si chiama Shio, dalla parola giapponese per il sale. Il procedimento di creazione avviene tramite il sale purificato che vengono cristallizzati in diverse specie, come lo chiama MacDonald. Per saperne di più sulla campagna Kickstarter, e per rimanere aggiornati sui prodotti che vengono venduti basta visitare il sito ufficiale di il controllo indietro per quando Studio Shio.

Lampade da tavolo di design: Tube Top

Le migliori lampade da tavolo: Tube Top

Le migliori lampade da tavolo: Tube Top

La Pablo Tube Top di Peter Stathis gioca un ruolo importante nell’ interior design. Il Designer ha realizzato una lampada da tavolo che riesce a creare un ambiente molto caldo. La lampada da tavolo è composta da una base trasparente in acrilico ed un tessuto che dona leggerezza al suo insieme, disponibile in diversi colori con luci color bianco lucido.

Lampada da tavolo di design regolabile

Le migliori lampade da tavolo regolabile di Ingo Maurer

Le migliori lampade da tavolo regolabile di Ingo Maurer

La lampada da tavolo Looksoflat è una luce da scrivania, regolabile attraverso il doppio braccio. Disponibile in alluminio e nero, integra l’interruttore direttamente nella testa Photo: Tom Vack, Munich.

Perfetto punto luce da scrivania, è regolabile attraverso il meccanismo a pantografo con doppio braccio. Realizzata in alluminio, emette una piacevole luce attraverso due sorgenti LED, comandata dall’interruttore integrato nella testa della lampada. Disponibile in color alluminio o nero, il cavo è argento con alimentatore. Sito dell’azienda e per visualizzare altre lampade di Ingo Maurer.

Le lampade da tavolo in vetro Clift da Pottery Barn

Lampade da tavolo in vetro Clift da Pottery Barn

Lampade da tavolo in vetro Clift da Pottery Barn

Perfettamente in tendenza con la mania del vetro colorato, questa collezione di lampade da tavolo in vetro Clift da Pottery Barn è luminosa e ariosa, adatta qualsiasi ambiente informale, dalle linee eclettiche e alla moda. La base è in vetro grezzo e smerigliato, ispitrato dalle brocche di vini di grandi dimensioni e di quelle per acqua.

Lampade da tavolo in vetro Clift da Pottery Barn

Lampade da tavolo in vetro Clift da Pottery Barn

Sono in diversi colori e si abbinano molto bene ad ambienti rustici, per i salotti, nelle sale di lettura e nei cottage chic. Il vetro soffiato a mano vanta una tessitura maculata ed imperfetta. Il vetro così smerigliato è ispirato dai granelli di sabbia, poi bagnati dall’acqua marina, che plasma e sbiadisce.

Lampade da tavolo in vetro Clift da Pottery Barn

Lampade da tavolo in vetro Clift da Pottery Barn

Il paralume invece è realizzato in tessuto in un unico colore neutro, facile da abbinare a tutte le basi. La scelta della lampada va non solo sulla tonalità, ma a fare la differenza sarà certamente la base, perciò la scelta è sulla forma rotonda, cilindrica, nei colori blu, trasparente, bronzo e color melanzana. Illumina la tua casa con Pottery Barn, visita il sito.

Fantastica lampada da tavolo in ferro

Lampada da tavolo in ferro

Lampada da tavolo in ferro

Stavo navigando per puro passatempo nel sito di Easty, quando mi sono imbattuto in questa meravigliosa lampada che sembra uscita dal laboratorio di Thomas Edison. La lampada è stata realizzata riciclando oggetti trovati un pò ovunque, come gli accessori per i tubi di ferro, la base in legno e anche l’interruttore a levetta che troviamo in basso sul piano di legno. La base della lampada è in legno e sotto al piano è stato inserito un feltro rosso per proteggere i mobili dove viene appoggiato.

Approfondimenti

Pubblicato il February 1, 2016